Chi siamo-Associazione La Svolta

Chi siamo

 

 CONSIGLIO DIRETTIVO

Presidente: Angelo Cospito 

Vicepresidente: Mariano Parronchi

Responsabile organizzazione eventi: Patrizia Massa

Segreteria direttiva:    Ivana Di Capua

                                        Manuela Pallavera

 

Webmaster: Marco Pallavera

 

La Svolta

 

      L’associazione “La Svolta” è nata durante uno studio su uno dei cinque testi classici cinesi, il “Libro delle Mutazioni”.
    Partendo dall’assunto, che l’uomo non può esistere, secondo la filosofia cinese, senza l’interscambio costante degli influssi fra Cielo e Terra,  si può constatare, come la nostra vita sia in continua trasformazione e la Terra sia il supporto delle mutazioni che creano, rappresentano e  trasformano la vita. Il 24° esagramma, contenuto nel Libro delle Mutazioni, “Fu-Il Ritorno” che significa la svolta, illustra, come, dopo un periodo di decadimento e di buio, sopraggiunga il cambiamento, la svolta riportando così la luce “originaria”.
     Il mutamento avviene senza che vi sia nulla di forzato, perché è naturale, spontaneo, corrisponde al suo tempo e ciò non reca alcun danno.Spesso noi siamo portati a precipitare gli eventi con inutili artifizi, mentre, in realtà tutto viene da sé, quando i tempi sono  maturi, ovvero quando è il suo “Tempo”.

Secondo la Medicina Tradizionale Cinese i movimenti della vita si compiono in sette stati l’ultimo rappresenta il  “Il Ritorno”.
Il sette Secondo la Medicina Tradizionale è il numero della ”luce giovane” che nasce dopo il sei numero definito  “dell’oscurità”. 
     Se l’individuo, imparasse a lasciar fluire questo continuo mutare, potrebbe raggiungere lo “stato di quiete”.

 

“Fu-Il Ritorno”

Fin dalla sua  nascita “l’essere umano” esprime dei bisogni e va alla ricerca del loro appagamento. I risultati ottenuti sono di volta in volta diversi e vanno dalla più completa soddisfazione alla più profonda frustrazione.

“L’Essere Umano” apprende attraverso le emozioni; quelle positive e gratificanti lo inducono a ripetere le esperienze e a migliorarle. Quelle negative, invece, che non ha potuto modificare, restano dentro mimetizzate e lo limitano nei momenti critici. Infatti  se da bambini, in  qualche circostanza, si è avuta la sensazione o la conferma di essere: rifiutati, abbandonati, timidi, stupidi, incapaci, non all’altezza …, nel momento in cui   da adulti si rivive una situazione più o meno analoga, la nostra mente, ci riporterà inconsciamente a quei momenti vissuti da bambini, e, ci farà vivere l’evento attraverso quelle emozioni, con l’età anagrafica di allora, con le difficoltà e le incapacità di un bambino impaurito, impedendoci così di affrontare e gestire al meglio la situazione.

Come superare queste barriere ?

Molte persone, hanno cercato di superare queste difficoltà  muovendosi autonomamente, magari affidandosi a specifiche letture. Il metodo è buono, ma, un libro di norma propone nozioni mentre, la vita reale fa vivere emozioni.

Questa riflessione mi ha portato alla " SVOLTA". Mi sono detto: perché non sviluppare, fare conoscere e condividere con gli altri un percorso nuovo, fare esperienza di una nuova filosofia dell’esistere ritornando a sani principi e riprendendosi la propria vita attraverso tutte le emozioni quelle positive e negative, quelle che formano il vissuto di ognuno di noi nel corso della vita?

Queste sono le premesse: parliamone, confrontiamoci, condividiamo nuove realtà insieme ... sono le nuove frontiere, come a me piace descriverle, in senso filosofico ed olistico:

"le nuove frontiere della Filosofia e della Medicina tradizionale Cinese  affiancate alla sapienza del mondo occidentale

Da sempre la medicina orientale ha affascinato con il suo aspetto teologico, empirico e simbolico l'uomo occidentale, che spesso però si è trovato in difficoltà nel suo tentativo di comprendere un mondo diametralmente opposto al suo.

E’ bene, nel nostro mondo, comprendere come per la medicina tradizionale cinese la salute sia sempre intesa a livello psicofisico, sia cioè  “Responsabilità dell'Uomo”.

È proprio l'Uomo che, inconsciamente, con le sue abitudini alimentari, respiratorie, comportamentali, con il suo modo di vivere le passioni e gli stati emozionali può arrecare danno a se stesso e al suo benessere psico-fisico.

Abbassando le nostre barriere e aprendo le frontiere al confronto tra Medicina Occidentale ed Orientale si potrà arrivare a quella integrazione necessaria per migliorare il nostro livello di salute.

Il motivo ispiratore di questa Associazione è dettato dal progressivo aumento di persone (pazienti)  che in questi ultimi anni , rivolgendosi ai medici di famiglia e specialisti di tutti i settori della medicina, esprimono una richiesta –che è un " bisogno " divenuto essenziale-,  di metodi di cura integrativi, al fine di raggiungere l'armonia con se stessi e con gli altri.
 

Angelo Cospito